The new Art

of Silence

Ultimo aggiornamento: 01 novembre 2015

Informazione on-line dal 2004 su inquinamento acustico

Testata giornalistica specializzata

 

Home
Amministrativo
Civile
Penale

 

Cerca nel sito

 

 

Site search technology courtesy Free Find

Fisica

Università di Modena e Reggio Emilia

Giuridica

Giurisprudenza rumore

Ante 2011

Post 2011

Bacheca

Cerco Compro Vendo

Annunci presenti: 15

Didattica

Corsi di formazione

Novità

Guida metodologica per la stima del carico di malattia da rumore ambientale

World Health Organization Europe (WHO) Joint Research Centre (JRC)

La posta

dei lettori

Disturbo

Proposta

Protesta

Siti web

Selezionati dalla rete

Governance and Integrated Observation of Marine Natural HAbitat

Ascoltare il silenzio

Web-museo del suono

Servizi utili

Annunci gratuiti

Gazzetta Ufficiale

IT Directory

Meteo

il motore di ricerca per annunci di lavoro

 

Procedimenti Amministrativo - Civile - Penale

Le azioni da intraprendere per la rivendicazione del disturbo da rumore

 

 

La rivendicazione del disagio lamentato, in merito alle emissioni sonore, può essere assunta attraverso tre diversi ambiti, ossia quello amministrativo, penale e civile.

Quale che sia la strada migliore da intraprendere o quella maggiormente efficace è difficile stabilirlo a priori, in quanto non sempre l'ambito di intervento può essere ricondotto alla sola natura della sorgente sonora disturbante.

In linea di principio, è bene considerare che l'azione amministrativa è centrata su una serie di norme e regolamenti attraverso cui lo Stato intende garantire ai cittadini uno standard di salubrità. Attraverso questo principio la legge stabilisce delle soglie limite al rumore, distinte per le diverse tipologie di sorgenti, quali:

- infrastrutture stradali, ferroviarie, aeroportuali, marittime, industriali, artigianali, commerciali ed agricole;

- attività e comportamenti connessi con esigenze produttive, commerciali e professionali che facciano uso di impianti tecnici e altre installazioni unite agli immobili anche in via transitoria;

- parcheggi;

- aree adibite a stabilimenti di movimentazione merci;

- depositi dei mezzi di trasporto di persone e merci;

- aree adibite ad attività sportive e ricreative;

 

La rivendicazione in ambito penale coinvolge, invece, la sfera della quiete e dell'ordine pubblico. Per questo, affinché ne sussistano i presupposti è necessario che gli effetti lesivi o, semplicemente, disturbanti si dispieghino nei confronti di una pluralità di soggetti, sia in concreto, allorquando il disagio è lamentato da almeno due soggetti, sia in termini di "potenzialità", ossia nel caso in cui un solo soggetto ha segnalato il fatto ma il disagio ha, potenzialmente, interessato una pluralità di individui.

Nell'ambito penale, quindi, non è necessario riscontrare il superamento di una soglia limite per incorrere in una responsabilità soggettiva ma è sufficiente che il fatto contestato abbia, in concreto, provocato il "disturbo della quiete pubblica" (art. 659 C.P.).

Infine, l'ambito  di rivendicazione civile, il quale comprende l'insieme delle attività rumorose sopra menzionate, giacché legato in  primis alla tutela della salute, nonché ad una più generica tutela della proprietà privata. Ad esso è, quasi sempre, associato la richiesta di risarcimento per il danno patito, sia di tipo patrimoniale che personale (danno biologico e, in alcuni casi, danno esistenziale).

 

 

 

Impariamo dalle esperienze degli altri

Le esperienze di coloro che sono riusciti a risolvere un proprio disagio causato dal rumore possono risultare preziosi elementi per quanti altri sono alla ricerca di riferimenti ai quali ricondurre le azioni di tutela

 

 

IL SUONO DELLE CAMPANE

Disagio causato dal suono delle campane di una chiesa

Documentazione della causa avviata per il disturbo delle occupazioni e il riposo delle persone (art. 659 C.P.) causato dal rumore delle campane. Valutazioni assunta attraverso apposita Consulenza Tecnica d'Ufficio disposta dalla Pretura Circondariale di Caltagirone (CT) - Sez. Distaccata di Niscemi.

 

Procedimento penale

Materiale fornito per gentile concessione del Prof. Rocca Sagona e ing. Gaetano Giarracca.

Copia delle sentenze con le quali hanno ottenuto la condanna definitiva del prete e la confisca delle campane. Percorso intrapreso per salvaguardare la salute compromessa dal suono delle campane.

 

Relazione tecnica CTU

Sentenza del Pretore

Sentenza della Suprema Corte di Cassazione

 

 

 

 

| torna all'inizio |

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

 

Tecnici in Acustica ambientale e Specialisti in Acustica 2015/2016

Validato dalla Regione Lazio

Corso di formazione superiore

7 novembre 2015

Roma (RM)

Solidarietà

SOLidarietà all'Impresa e al Lavoro Etico Sociale

Guida Lavoro

Comitato Paritetico Territoriale

Isolamento

Manuale

di buona pratica

Soluzioni tecniche per edilizia civile e industriale

Pubblicazioni

491

Documenti liberi estratti dalla rete o forniti dagli Autori

 

Associazione nazionale per l'arbitrato & la conciliazione

Organismo di mediazione Iscritto nel Registro Min. Giustizia

 

 

| chi siamo | contatti | copyright | lavora con noi | partner | privacy | redazione |

 

 

Inquinamentoacustico.it ®

 

 

info@inquinamentoacustico.it